Rivetto-Kaskal-Dosaggio-Zero.jpg
Kaskal
premi

92 - Wine Enthusiast

Quando il viaggio è importante quanto la meta, quando il terroir è fatto anche di persone, quando la pazienza è la caratteristica dominante, nasce Kaskal.

Il nome che abbiamo scelto per il nostro metodo classico, in Antico Sumero, letteralmente significa “la strada che conduce al re”: un percorso intrapreso per esplorare le potenzialità di un vitigno nobile, un cammino fatto di attese, attenzioni, speranze, per raggiungere la qualità eccelsa.

TERRENO
calcareo argilloso ricco di marne.

IN VIGNA
A metà settembre, vendemmia manuale, solo le punte dei grappoli

TERRENO
calcareo argilloso ricco di marne.

IN CANTINA
Metodo Classico, extra brut. 45 mesi sui lieviti, malolattica non avvenuta.

LIEVITI
Selezionati dal collezione privata Castelli.

CARATTERISTICHE
Già il colore ti porta fuori dall'ordinario: giallo, ma con marcate nouances bronzee che donano un aspetto di ricchezza e struttura. Bella la bolla, fine e persistente.

Naso affascinante, complesso: fresco di pane e maturo di affinamento si mescolano ad una lieve e delicatissima corteccia. Non mancano camomilla, miele, fichi, tabacco e idrocarburo a complessarne ulteriormente il bouquet, lentamente, mano a mano che nasi, senza mai rotearlo, per carità!

In bocca si muove in perfetto equilibrio tra il sapido e la struttura, tra il materico ed il minerale, con l'acidità della punta del grappolo a guidare la progressione gustativa fatta di ritorni fruttati, di rimandi tannici, di note salate, di sensazioni di gran volume. Il finale è molto appagante, dolce, grasso, ma non di zucchero, più di lievito, più di lisi del lievito. 40 mesi sui lieviti son tanti e li trovi tutti qui. Davvero grande.