Vigne

Le vigne ricordano, come il nostro corpo, portano i segni del passato e raccontano la storia della viticultura, l’andamento climatico, la vita di generazioni diverse. Ogni potatura, ogni legatura, la distanza tra una vite e l’altra, la fotografia completa di un filare, della sua capezzagna, una corteccia incurvata: ogni dettaglio ci riporta ad un avvenimento che ha lasciato il segno.

Le vigne insegnano la pazienza. Mirano all’equilibrio e lo raggiungono. Per quanto noi possiamo fare o non fare è solo una questione di tempo. Io ho imparato un modo alternativo di lavorare il vigneto che prevede meno violenza chimica e più vicinanza alle piante.

Le mie vigne racconteranno di un cambiamento avviato nel 2009 quando abbiamo iniziato a pensare e ad agire nel vigneto in modo biologico (ufficialmente certificati dal 2016). Nel 2015 la nostra evoluzione è continuata con l’avvicinamento al biodinamico, applicato alle coltivazioni dell’intera proprietà.

TERRITORIO
Territorio


L’azienda sorge sulla cima della collina di Lirano, a 400 metri sul livello del mare, sul confine che delimita la zona del Barolo. Il terreno, da cui derivano ricchezza, potenza ed eleganza dei nostri Tannini, è quello tipico dell’area di Serralunga d’Alba, calcareo – argilloso caratterizzato dalla presenza di marne. La proprietà oggi comprende 15 ettari a vigneto, 6 ettari a bosco, 12 ettari a nocciole e 1 ettaro dedicato a colture alternative.

TERRITORIO
Territorio


L’azienda sorge sulla cima della collina di Lirano, a 400 metri sul livello del mare, sul confine che delimita la zona del Barolo. Il terreno, da cui derivano ricchezza, potenza ed eleganza dei nostri Tannini, è quello tipico dell’area di Serralunga d’Alba, calcareo – argilloso caratterizzato dalla presenza di marne. La proprietà oggi comprende 15 ettari a vigneto, 6 ettari a bosco, 12 ettari a nocciole e 1 ettaro dedicato a colture alternative.