Enrico Rivetto

Abbiamo tolto  vigneti ed abbiamo ripiantato alberi di alto fusto, messo a dimora più di cento piante da frutto di varietà antiche resistenti, abbiamo seminato varietà vecchie di grano, abbiamo costruito una serra ed un orto lavorato in biologico e biodinamico, abbiamo creato un’area compost, abbiamo ideato un eco-vigneto dove all’interno convivono piccole oasi boschive e filari alternati di erbe aromatiche, stiamo realizzando un progetto di ripristino di vecchi pozzi e recupero di acque piovane.

Qui c’è la storia di un secolo, la sofferenza, il sangue, ma anche la bellezza, la modernità, la lungimiranza e l’intuizione.

Il biologico ed il biodinamico sono un mezzo e non il fine.
La strada non la conosco, ma la direzione sì, è chiara e ben definita.

Io sono Enrico Rivetto, sono qui per accompagnare con lucida follia il mio piccolo mondo verso un risorgimento d’equilibrio.

Enrico entra ufficialmente ed attivamente nella conduzione dell’azienda
apportando la sua visione di lavoro che negli anni maturerа
e cambierà fino ad arrivare a quella odierna.

Papà Sergio realizza una nuova cantina moderna e funzionale a Lirano,
che affianca quella di Alba,
ed impianta nuovi vigneti intorno alla Tenuta.

L'azienda si espande con l'acquisto della Tenuta Loirano,
sulla collina tra Serralunga d'Alba e Sinio,
circondata dai vigneti appartenuti al conte Vassallo.

Nonno Ercole si trasferisce nel centro storico di Alba (CN)
dove trasforma l'attività di famiglia
ed inizia a produrre vini pregiati con le migliori uve di Langa.

A Montaldo Scarampi (AT) il bis-nonno Giovanni
avvia la bottega del paese che ben presto
si specializza nello scambio di uve e vini.

Blog
il blog

IL BLOG

Aggiornamenti dalla vigna e dalla cantina. Enrico ci accompagna tra i filari per seguire da vicino le varie fasi della vita vegetativa della vite e i progressi delle altre coltivazioni, per poi continuare in cantina e scoprire insieme le nuove annate, dedicando spazio ad approfondimenti ed attualitа.